//AVVISO DI POSSIBILI ISPEZIONI IN SPAGNA: REGISTRO DELL’ORARIO DI LAVORO

AVVISO DI POSSIBILI ISPEZIONI IN SPAGNA: REGISTRO DELL’ORARIO DI LAVORO

Informiamo che il Tribunale dellAudiencia Nacional ha affermato già in due occasioni nel 2016 il principio dell’obbligatorietà di adottare in ogni impresa spagnola un sistema per il registro dell’orario di lavoro sia dei dipendenti con contratto a tempo pieno che a tempo parziale.

La Seguridad Social sta realizzando in Spagna diversi accertamenti e ispezioni del lavoro proprio con l’obiettivo di verificare se le aziende abbiano adottato  – o no – detto registro dell’orario di lavoro.

Nonostante il legislatore spagnolo non abbia previsto uno specifico formato per il Registro dell’orario di lavoro per tutti i lavoratori dipendenti, in base alla recente Giurisprudenza è possibile dedurre i seguenti criteri guida che le imprese spagnole dovranno seguire:

  • Il Registro dell’orario di lavoro deve essere aggiornato giornalmente, e deve indicare l’ora d’inizio e di fine della giornata lavorativa. Il registro dell’orario di lavoro in Spagna deve essere firmato ogni giorno dal lavoratore dipendente.
  • Il datore di lavoro dovrà consegnare ogni mese al lavoratore una copia del Registro dell’orario di lavoro insieme al cedolino dello stipendio. L’onere della prova di aver consegnato copia del Registro dell’orario in Spagna grava sulla società.
  • In caso di ore di lavoro straordinarie, la ditta spagnola datrice di lavoro dovrà consegnare/comunicare copia del Registro dell’orario di lavoro anche alle rappresentanze sindacali, se presenti (obbligatorie nelle imprese con più di 50 dipendenti).
  • L’impresa dovrà conservare i report mensili del registro dell’orario di lavoro in Spagna per almeno 4 anni.
  • Se l’impresa già dispone di un sistema di controllo automatico dell’orario di lavoro, non sarà necessario implementare altre forme di controllo.

Il Registro dell’orario di lavoro in Spagna dovrà essere disponibile nella sede della società, e dovrà essere esibito all’ispettore del lavoro in caso di ispezione. Infine, è opportuno ricordare che sia l’impresa spagnola che il lavoratore devono rispettare l’orario di lavoro che risulti applicabile in base agli accordi collettivi nazionali, o in base a accordi individuali tra la ditta e il lavoratore dipendente. In caso di mancata esibizione del Registro dell’orario di lavoro la ditta potrà essere sanzionata, e gli eventuali contratti part time potranno essere contestati e considerati come contratti di lavoro a tempo pieno con tutte le conseguenze del caso. Si tratta di una misura di controllo della Spagna per verificare che non venga fatto uso fraudolento dei contratti di lavoro part time.

Di seguito un link per scaricare una bozza di documento Excel che le imprese possono utilizzare per implementare un primo Registro dell’Orario di Lavoro in Spagna.

Prevediamo che nei prossimi anni l’obbligo di tenere un Registro dell’orario di lavoro in Spagna sarà sancito per legge. Ci contatti per maggiori informazioni.

AGGIORNAMENTO MAGGIO 2012 SUL REGISTRO DELL?ORARIO DI LAVORO

In base al Real Decreto Legge 08/2019 in vigore dal 12 maggio 2019, ogni azienda spagnola ha l’obbligo di implementare un sistema di Registro e controllo dell’orario di lavoro di tutti i propri dipendenti.

Leggi questo articolo per conoscere le opzioni e i modelli disponibili di Registro dell’orario di lavoro in Spagna

By |2019-05-17T12:28:30+01:00martedì 26 Luglio 2016|Articoli|0 Comments

Autore:

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi