//Lavorare come lavoratore autonomo con Partita Iva in Spagna

Lavorare come lavoratore autonomo con Partita Iva in Spagna

In Spagna è molto diffusa la figura del lavoratore autonomo con Partita Iva proprio per l’assenza di burocrazia e un regime estremamente più snello e semplice in materia di IVA da versare, contributi, tasse, etc. Vediamo insieme le principali caratteristiche di una ditta individuale in Spagna,

Assenza di burocrazia:

In primo luogo va detto che, a differenza dell’Italia, non esiste una contabilità ordinaria e una contabilità semplificata…in Spagna esiste una sola contabilità per tutti. Inoltre, la normativa tributaria è talmente chiara e semplice che un piccolo artigiano o lavoratore autonomo potrebbe perfettamente arrangiarsi da solo nella tenuta della propria contabilità presentando da solo le dichiarazioni IVA, ritenute d’acconto, dichiarazione dei redditi, etc.

Piena deducibilità delle spese:

Sono deducibili tutte le spese connesse con l’attività professionale o commerciale. In Spagna non esiste la presunzione – come in Italia – che il lavoratore indipendente evada comunque le tasse.

Tassazione:

Mentre in Italia i lavoratori autonomi sono vittima di un sistema fiscale dichiaratamente penalizzante, in Spagna non esistono gli studi di settore per nessuna categoria di professionista. Inoltre, una ditta individuale, o un lavoratore autonomo, pagherá le tasse in base al risultato dell’esercizio calcolato facendo una semplice differenza tra incassi e spese (differenza tra fatture emesse, e fatture ricevute o spese di altro genere), e con indipendenza del numero di dipendenti o altre circostanze. Non esiste IRAP, né esistono addizionali regionali o altri tributi “occulti”.

Oneri di previdenza sociale:

In Spagna esiste una tarifa plana di 50.-€ per chi apre per la prima volta un numero di Partita Iva. Per i primi sei mesi di attività il lavoratore pagherà solamente 50.-€ al mese, nei successivi dodici mesi aumenterà progressivamente la quota fino ad arrivare a un importo massimo 264,04.-€ dal 19esimo mese. In Spagna, a differenza dell’Italia, essere lavoratore autonomo con partita iva ha un costo del tutto assumibile. Non si arriva nemmeno a 3.200.-€ l’anno, ma soprattutto si tratta di un costo fisso e indipendente del volume di affari. In Spagna, a differenza dell’Italia, non esiste quel il meccanismo perverso di dover anticipare le tasse, e i relativi contributi previdenziali, in base al fatturato. Se ha una Partita iva in Italia, la invitiamo a contattarci senza impegno in quanto possiamo offrirle una valida alternativa che probabilmente non conosce.

By |2018-11-28T16:42:30+01:00martedì 24 Maggio 2016|Articoli|0 Comments

Autore:

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi