//Quanto costa veramente un dipendente ad un imprenditore spagnolo?

Quanto costa veramente un dipendente ad un imprenditore spagnolo?

Quando si parla di stipendi, l’elemento chiave che un imprenditore spagnolo dovrebbe tenere in considerazione è “quanto costa” effettivamente un determinato stipendio alla sua azienda.

Infatti, mentre i dipendenti ragionano sempre in termini di importo netto mensile, l’imprenditore, per far quadrare bene i conti, dovrà tenere presente che il salario netto mensile è solamente una piccola porzione del maggior costo totale per la società che lo corrisponde.

Quindi, venendo al dunque, quanto costa veramente un dipendente ad un imprenditore spagnolo?

Per ricavare tale costo, si devono analizzare i seguenti concetti:

  • Stipendio netto: ovvero l’importo che il dipendente riceve su base mensile, al netto di tutte le imposte sul reddito personale e di tutte le spese sostenute dall’imprenditore.
  • Stipendio lordo: ovvero la somma che risulta dallo stipendio netto più i contributi e le spese che l’azienda deve pagare per conto del dipendente, oltre all’imposta sul reddito personale che viene trattenuta dal datore di lavoro. Di conseguenza, lo stipendio lordo è la base del calcolo dei contributi del datore di lavoro al sistema di sicurezza sociale.

Tali contributi, normalmente e al di fuori di casi eccezionali, sono principalmente i seguenti: 

  • Contingenze ordinarie (contingencias comunes). Il peso delle contingenze ordinarie sul salario lordo è del 28,30%. Il dipendente sopporta solo il 4,70% di queste contingenze, mentre il datore di lavoro sopporterà il restante 23,60%.
  • Incidenti sul lavoro e malattie professionali: pesano all’imprenditore per l’1,50% del salario lordo.
  • Fondo di disoccupazione: su un totale del 7,05% il datore di lavoro sosterrà il 5,50%.
  • Formazione / formazione: su un totale di 0,70%, il datore di lavoro sosterrà lo 0,60%.
  • Fondo garanzia salariale (“FOGASA”): 0,2% esclusivamente a carico del datore di lavoro.

Proviamo a fare un esempio pratico per chiarire i suddetti concetti: poniamo caso che un dipendente percepisca uno stipendio netto mensile di € 1.600,00. Tale importo deve essere incrementato della tassa sul reddito personale (trattenuta dal datore di lavoro) e dei contributi pagabili dal dipendente, il che si traduce in un salario lordo di circa € 2.000,00. Questo importo sarà la base contributiva, quindi, considerando le percentuali di calcolo sopra menzionate, il datore di lavoro può aspettarsi un onere economico totale di € 2.600,00.

Pertanto, possiamo concludere che dal netto che il dipendente riceve mensilmente sul suo conto bancario al costo di tale dipendente per il datore di lavoro si registra un aumento del 62% circa.

Nonostante quanto sopra, gli imprenditori spagnoli devono tenere presente anche che la Spagna offre una grande quantità di detrazioni e incentivi, in considerazione della situazione particolare e personale di ciascun dipendente e delle condizioni del contratto di lavoro.

Lawants con i suoi professionisti specializzati può aiutarvi a trovare l’opzione migliore per la vostra azienda in Spagna.

By |2019-10-25T00:01:26+01:00lunedì 7 Ottobre 2019|Articles|0 Comments

Autore:

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi