Share:

Trattamento fiscale in Spagna dei campioni omaggio

Per poter determinare il trattamento fiscale in Spagna dei campioni omaggio si devono esaminare le caratteristiche concrete del bene ceduto dalla ditta, come ad esempio il suo packaging o il suo formato. In base alle caratteristiche si applicherà un trattamento fiscale piuttosto che un altro.

Trattamento fiscale in Spagna dei campioni omaggio.

Se la merce ha le caratteristiche tipiche per poter essere considerata campione gratuito (per esempio: se si tratta di formati ridotti rispetto a quelli normalmente venduti dalla impresa, o se risulta espressamente sulla confezione o se la finalità è chiaramente promozionale), allora non sarà necessario emettere una fattura di ventita e sarà sufficiente emettere un semplice documento di trasporto (in spagnolo “albarán de entrega”).

Con il documento di trasporto il fornitore potrà scaricare i campioni omaggio dal proprio magazzino, e affidarli ad un trasportatore affinchè li consegni al cliente senza un corrispettivo economico o pagamento. Trattandosi di campioni omaggio gratuiti, in Spagna non sarà necessario emettere fattura perché assimilata a consegna di beni non soggetti a IVA.

Qualora invece la merce non avesse le caratteristiche del campione omaggio, oltre al documento di trasporto il fornitore dovrà emettere anche una fattura di vendita trattandosi di operazione normalmente soggetta ad IVA. In questi casi, la cosa più semplice è aggiungere a fine fattura uno sconto commerciale in modo che l’importo definitivo della fattura sia economicamente corrispondente con quanto desiderato.

Restiamo a disposizione in caso di dubbi: CONTATTO.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *